Dublino, capitale irlandese, è una città ricca di monumenti, musei, quartieri colmi di arte e di storia che creano quell’atmosfera che solo lei sa donare. Fondata dai Vichinghi per fungere da centro per il commercio di schiavi, la città è situata sulla foce del fiume Liffey, al centro della Dublin Region, affacciata sul Mar d’Irlanda ed è considerata la capitale irlandese fin dal Medioevo. Visitarla Dublino significherebbe fare una vacanza davvero spettacolare, capace di regalarvi emozioni e sensazioni che non troverete mai in nessun’altra città europea. Se avete voglia di trascorrere 3 giorni nella splendida metropoli irlandese potrete seguire alcuni dei nostri consigli per spendere al meglio il tempo che passerete in Irlanda.

Una delle “attrazioni” più conosciute della città è il Ha’Penny Bridge, ponte pedonale ad arco risale del 1816 che collega le due sponde del Liffey a Dublino. Il suo nome ufficiale sarebbe Liffey Bridge ma nessuno usa più chiamarlo in questo modo. Deve il suo nome al pedaggio di mezzo penny indispensabile per passare dall’altra parte del fiume ed è considerato uno dei luoghi più fotografati di Dublino. Celeberrimo edificio che non può assolutamente mancare nel vostro tour è la St. Patrick’s Cathedral, una delle due cattedrali protestanti della città. La leggenda narra che San Patrizio, patrono dell’Irlanda, abbia battezzato i pagani in un pozzo del 450 d.C., luogo sul quale sembra essere stata eretta la chiesa che al suo interno della quale è custodita la tomba dello scrittore Jonathan Swift, sepolto insieme all’amata Esther Johnson.

Non dimentichiamo però che l’Irlanda è anche patria della birra, quella buona e famosa come la Guinness, la cui fabbrica è considerata come il luogo più visitato di tutta la nazione. Fondato nel 1759, lo stabilimento è un edificio formato da ben 7 piani che salendo assumono la forma di una pinta di birra Guinnes. La Guinness Storehouse spiega la storia del Guinness raccontandola raccontata attraverso varie aree espositive e interattive in cui si parla degli ingredienti, dei trasporti, delle botti e della pubblicità dell’azienda. Ma dopo un po’ di cultura e una bella e sana bevuta è giusto lasciare un po’ di spazio allo shopping. Al centro di Dublino sorge la Grafton Street che prende il nome dal duca di Grafton, figlio di Carlo II. Si tratta di un’isola pedonale completamente dedicata ai negozi e allo shopping sfrenato e si estende dal St. Stephen’s Green fino ai giardini del Trinity College.

photo credit: LenDog64 via photopin cc