Tempo fa vi avevo parlato della nostra gita a San Miniato, il suggestivo borgo medievale che abbiamo visitato a luglio dello scorso anno. L’occasione è sopraggiunta grazie alla nostra splendida vacanza a Punta Ala, famosa località balneare in provincia di Grosseto.
Abbiamo soggiornato una settimana in appartamento al Residence I Boboli, in una delle due palazzine situate proprio sopra al meraviglioso porto turistico con vicino giardini, negozi, centro commerciale, bar e ristoranti: insomma, tutto a portata di mano per sentirsi proprio come a casa propria.

A pochi passi si trovano le spiagge, attrezzate e libere, ma noi ci recavamo sempre alla spiaggia soprannominata “Caraibi Italiani”.
Questa splendida perla del Mar Tirreno è contraddistinta da sabbia chiara e finissima, con alle spalle una fitta pineta che, in contrasto con l’azzurro del mare, crea un panorama semplicemente meraviglioso.
Ci sono un campeggio e un resort immersi nella pineta che affacciano direttamente sulla spiaggia: il Baia Verde e il Puntala Camping Resort. Visto che la spiaggia ci ha veramente entusiasmato, penso proprio che la prossima volta che ci recheremo a Punta Ala faremo un pensierino in una di queste due strutture.

Durante la vacanza abbiamo approfittato di una giornata nuvolosa per visitare i luoghi d’interesse della località.
Abbiamo fatto tappa al Castello, conosciuto anche come Torre di Troia Nuova, sito sun un promontorio nel comune di Castiglione della Pescaia (a cira 20 chilometri da Punta Ala), alcentro storico e all’Eremo di Malavalle, un monastero che, durante il pontificato di Papa Gregorio IV, divenne uno dei principali luoghi di culto di tutta la Maremma.

photo credit: Geekr via photopin cc