La Romagna è la meta ideale per concedersi qualche giorno all’insegna del relax e le vacanze di fine maggio e giugno sono ideali per immergersi nell’entroterra romagnolo, tra gli itinerari verdi da scoprire a tappe, addentrandosi nei borghi storici e le colline di un territorio ricco di natura. Per famiglie alla ricerca di nuove esperienze o per appassionati delle due ruote a caccia di avventure, Cesenatico è punto di partenza e di arrivo strategico per vivere storia, tradizioni ed eventi della Romagna.

Per chi ama la bicicletta, per esempio, sono tantissimi i percorsi cicloturistici che si snodano dal mare alle colline, adatti sia per i ciclisti alle prime pedalate sia ai più esperti. Si può per esempio seguire la rotta Cesenatico – Cesena – San Giorgio percorrendo le antiche vie della centuriazione romana, o pedalare in mountain bike lungo le pendici del monte Fumaiolo, fino alle sorgenti del Tevere, un luogo magico al confine tra Emilia-Romagna, Umbria, Toscana e Marche da raggiungere su sentieri sterrati e paesaggi che si stagliano sul verde. Per gli appassionati, inoltre, domenica 24 maggio 2015, si disputa la 45esima Nove Colli, grande competizione su due ruote tra le colline della patria di Marco Pantani.

Per i curiosi esploratori di borghi antichi, invece, c’è solo l’imbarazzo della scelta. A pochi km da Cesenatico c’è Cesena, la maestosa Ravenna con i suoi mausolei e basiliche Patrimonio Mondiale UNESCO, Faenza e Sant’Arcangelo di Romagna, la città con le misteriose grotte scavate nel tufo e le suggestive viuzze che si arrampicano nel centro storico, la rocca malatestiana, le botteghe degli artisti. Per un viaggio nel Medioevo c’è Bertinoro, cittadella di torri, mura e case antiche, considerata il balcone della Romagna, ma anche la città del vino e dell’ospitalità. È medievale anche Gradara, che si raggiunge facilmente viaggiando verso sud al confine con l’Emilia Romagna e che colpisce per il suo elegante castello che si narra sia stato da sfondo alla storia di Paolo e Francesca. Occasione per arrivare nella città rinascimentale di Urbino e per visitare la bellissima San Marino. E poi c’è Pennabilli, scrigno di sentieri e di angoli fiabeschi disegnati dall’artista Tonino Guerra, e che dal 20 maggio al 2 giugno dà vita alla 19esima edizione di “Artisti in Piazza”, festival internazionale di arti in strada tra teatro, musica, danza e neauveau cirque.