Quella della settimana bianca è una tentazione a cui pochi italiani sano ancora resistere. Nel periodo invernale, infatti, sono sempre di più le famiglie e i gruppi di amici che decidono di godersi 7 giorni all’insegna del divertimento sulle più belle piste da sci del mondo. Anche se non tutti, però, sono degli esperti sciatori, sembra che la settimana bianca sia un fenomeno che da anni coinvolga un numero sempre maggiore di turisti così come è stato evidenziato da un sondaggio realizzato da Confesercenti-Swg.

Saranno circa quattro milioni gli italiani che quest’anno partiranno alla volta della montagna, incapaci di resistere al fascino della settimana bianca. Dai dati analizzati è stato anche stimato che la spesa media individuale si aggira attorno ai 690 euro a testa. La ricerca ha dimostrato come il 16% dei vacanzieri è già partito o ha intenzione di partire nel mese di gennaio anche se il periodo migliore per concedersi un po’ di relax e di divertimento resta quello di febbraio, voltato dal 44%. Il 25% degli intervistati, invece, posticiperà il soggiorno a marzo, mentre il 15% di loro non ha ancora preso una decisione definitiva.

Attenzione però, perché non tutti coloro che decidono di partire si sbizzarrirà sulle piste da sci. Dalla ricerca è infatti emerso che il 14% degli individui analizzati per la ricerca prenota la settimana bianca cerca relax, benessere e la cura di sé come attività predominante, grazie soprattutto ai tanti pacchetti wellness proposti dagli hotel, comprensivi di massaggi, entrate gratuite nei centri benessere, spa, palestre e cene a lume di candela con musica dal vivo.

Foto InfoPhoto