Le vacanze di Natale sono un’ottima occasione per trascorrere qualche giorno in famiglia all’insegna del divertimento. Sono tante le offerte proposte per il periodo natalizio ma le Dolomiti continuano ad essere la meta preferita di adulti e bambini che, tra lo splendore della neve, amano divertirsi all’aria aperta, sciando e grazie alle diverse attività proposte sulle Alpi.

Le Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO, e in particolare l’area vacanze Alpe di Siusi riservano sorprese ad ogni angolo. Un reticolato di sentieri imbiancati attraversa boschi e malghe, 7 piste di slittino si lasciano percorrere con adrenalina, mentre 60 km di piste di discesa 80 km di tracciati di sci di fondo attendono i genitori con i piccoli che vogliono esplorare i paesaggi dolomitici, da gustare con le ciaspole o a bordo di una slitta trainata da fiabeschi cavalli. Per la prima volta i bambini si potranno immergere in un vero e proprio Festival invernale a seguito della Strega Nix che il 6 e il 7 dicembre 2014 per l’apertura della nuova stagione scende dallo Sciliar per coinvolgere i piccoli in 3 giorni di giochi sulla neve, occasione valida per imparare a sciare divertendosi.

Ma le avventure innevate in famiglia non finiscono qui. Oltre alle giocose esperienze da sperimentare ogni giorno, dal 23 febbraio al 5 marzo 2015 è possibile i bimbi dai 7 anni in su potranno partecipare al Winter Survival Camp, che insegna a piccoli e grandi artisti della sopravvivenza a costruire igloo, riconoscere le tracce degli animali selvatici e capire come comportarsi in caso di rischio valanghe. Il programma si arricchisce anche il 23 febbraio e il 2 marzo con “Un giorno da eroi”: si parte da Compaccio e, con l’utilizzo di apparecchi Arva e sonde, i bimbi partecipano ad un’operazione di salvataggio, cercando oggetti sepolti sotto la neve. A fare da esperti soccorritori ci sono anche gli amici a quattro zampe. Il 24 febbraio e il 3 marzo, invece, i piccoli esploratori si addentrano nel bosco con le ciaspole ai piedi e si immergeranno nella ricerca delle tracce che gli animali lasciano sulla neve. A guidarli tra le orme di conigli, volpi e caprioli sarà un valido cercatore che racconterà appassionanti storie sugli animali dell’Alpe di Siusi.

Foto ufficio stampa